Regista e Drammaturgo — 1989-2017

 

Dopo avere fondato il Cine-Teatro “La Scatola Magica” nel 1987, Massimiliano Milesi ed il Gruppo di Universitari del Ciak’84 vengono incoraggiati , dallo Scrittore e Regista Gianni Toti, a “fare Teatro”.

La prima Commedia è  “Il Videosconforto” dell’Aprile 1989, la bizzarra storia di un uomo che finisce nel suo televisore. Per diverso tempo Massimiliano Milesi scrive e dirige Commedie come “Vita da spie” tratto da H.Boll nel 1989 , il giallo-comico di Carlo Bordini “Diabolik e la ragazza” , “Freezer” del 1990 scritto con Mimmo La Rana e Marcello Berengo Gardin.

 

Da una riscrittura di Lorenzo Fuà del “Mikael Kholas” di H.V.Kleist del 1991, inizia un lungo decennio di Teatro di Ricerca. Del 1992 l’Omaggio a Perec e Queneau “Specie d’Incontri” scritto con Gaia Riposati, seguito dagli Studi “Sequenze Opera 1,3,5”  (tra il  1991 ed il 1993 con il fotografo remo Capone ed il poeta Carlo Bordini) dedicati al rapporto tra Fotografia,Poesia e Teatro, da “Manuale di Autodistruzione” di Carlo Bordini e dal suo Atto Unico “La Matita”del 1992, dal primo allestimento de “Il Giardino dei Ciliegi” di Anton Cechov nel 1993 ( i successivi nel 1995 e nel 2009) e dallo spettacolo itinerante “Quattro quadri trattisti per Paul Eluard” .

 

L’incontro con l’Attore Cèsar Corrales nel 1994 dà il via alla Compagnia di Ricerca Sequenze, con la quale inizia un lungo viaggio nel mondo di Bruno Munari con “Enter” del 1995 e “Breve ma intensa storia comica di una pellicola che ha preso luce” del 1999, ed in quello di Samuel Beckett con “Evidenza” del  1996 , seguita dagli esperimenti didattici “Candida Barbarie” del 2000, e “Plastica”  del 2002 . Per il Gruppo Sequenze scrive la “Trilogia dei Condottieri” dedicata al rapporto Teatro-Pittura (“Il Ritorno di Ulisse” del 1997, il testo Vincitore Nazionale nel 2006 al Premio Salvo Randone “Don Chisciotte” del 1998, “ExilAgamemnon” del 1999, dedicati a De Chirico, Dalì e Bacon ). L’ultimo, funanbolico, lavoro della Sequenze “storica” è uno “Stella” di Goethe nel 2001.

 

Nello stesso periodo incontra i “suoi” cavalli di battaglia “Il Trio in mi bemolle” di Eric Rohmer (portato in Scena e Tournè tra il 1992 ed il 2011) ed il suo adattamento da Queneau “Icaro....dove sei?”  rappresentato ogni anno dal 1995. Il 2001 è l’anno del primo allestimento dello spettacolo-museo itinerante  “Acta General”, riproposto ogni anno nel Parco di Villa Doria Pamphili, in primavera.

 

Con la nascita della Compagnia “Teatro da Viaggio” inizia un periodo tutto dedicato alla Commedia, a partire dal 2001 con “La Casa con la Luce che Scotta” di Sandro Arista (in scena le due “promesse Tv” Gigi Garretta e Virginia Raffaele) ed il ri-allestimento de “Il Golpe delle Coscienze” , presentato un pò di fretta nel 1995 . Seguono “Sei Mirandoline per il Signor Goldoni” del 2002, “La Stanza dei Cappotti” del 2003, “Tuo Affezionatissimo Cechov” del 2004, scritte con Laura Canestrari della quale dirige nel 2006 “My fair boy”, scritto con Gianluca Reina.

 

Tra il 2005 ed il 2007 si dedica ad uno studio sul Teatro di Goldoni con “La Locandiera” e “Le Smanie per la Villeggiatura” nel 2005, “L’Impresario delle Smirne” e lo Spettacolo-Interattivo “Quattro Passi nella Bottega del Caffè” nel 2006, “Il Ventaglio” ambientato in Messico (“El Abanico”) nel 2007.

 

Nel 2006 si occupa del Monologo Joyciano del personaggio Molly Bloom, da “Ulisse” con “L’Ottava parte”. Tra il 2003 ed il 2009 porta in scena numerose volte il suo esperimento Ioneschiano “Linea Z”.  Altre Commedie sono “Due volte al mese, Iva esclusa” del 2008 e “La Camera del Silenzio” del 2009.

 

Il Terzo Allestimento de “Il Giardino dei Ciliegi” di Cechov, nel 2009, viene seguito da un incontro con il Teatro Giapponese che porta alla nascita della Compagnia “Sipari d’Oriente” e la messa in Scena di “Aoi” del drammaturgo Takeshi Kawamura nel 2010 e nel 2012 in ripresa, al Teatro Elettra. Nel Maggio del 2012 porta in Scena la sua Commedia "Maneggiare con Cura" al Teatro Agorà.

 

Lo Studio sul Teatro di Carlo Goldoni prosegue con l'allestimento dell'intera TRILOGIA DELLA VILLEGGIATURA nell'Ottobre del 2012 al Teatro Agorà., della quale cura "Le Smanie per la Villeggiatura" ed "Il Ritorno dalla Villeggiatura".

 

 Inaugura il 2013 con la messa in Scena dell'Atto Unico da Brecht "La moglie ebrea" al Teatro Elettra, negli ultimi giorni di Gennaio. Nel successivo mese di Marzo debutta la sua nuova Commedia "In Assenza di Destinatario". Alla fine di Maggio 2013 porta in Scena l'Opera di Schnitzler "La Contessina Mizzi" con la sua regia. All'inizio della Stagione 2013-2014 firma la Scrittura e la Regia del Musical "Rugattino" al Teatro Arvalia di Roma (con le Coreografie di Carla Aversa) ispirato ad una vera vicenda che riguarda i gatti della colonia felina romana di Largo Argentina.

 

Nel Maggio 2014 porta in Scena "Madame de Sade" di Mishima Yukio al Teatro Elettra di Roma.

 

Nella Stagione 2014-2015 porta in Scena un ciclo di Performances dedicate a Pittori e Scultori, firmando anche la regia di alcuni Documentari sull'argomento.

 

Aprile 2015 segna l'inizio della collaborazione con Stefano Terrabuoni. Al Teatro Elettra viene presentato lo spettacolo "Metti una sera...in giallo". Sono presentati brevi racconti gialli scritti dallo stesso Terrabuoni, Flaviano Provitali, Chiara Cattozzi, Matteo Montero.

 

Nel mese di Maggio 2015 al Teatro Arvalia e per due settimane al Teatro Elettra nel Novembre 2015, con Sipari d'Oriente una grande sfida: Carla Aversa (in compagnia di Luca Avallone e Giancarlo Vitaterna) interpreta il monologo "La Signora di Rokujo", appositamente tradotto da Maria Teresa Orsi per la Compagnia, dal racconto originale di Setouchi Haroumi. Stampa e pubblico sono entusiasti.

 

Nell'estate del 2015 al Teatro Arvalia porta in Scena "Due di Luglio", serata composta da un testo di Romina Del Monte ispirato al film ed al romanzo "Non buttiamoci giù" e da un atto unico di Jules Renard.  Nel Febbraio e Marzo 2016 al Teatro Elettra torna il Teatro di Stefano Terrabuoni con l'esilarante Commedia "Mi ricordo di te...", nella quale lui stesso è tra gli interpreti oltre che regista. A Maggio del 2016 Teatro da Viaggio mette un altro tassello nel repertorio Goldoniano di Massimiliano Milesi regista : va in scena al Teatro Arvalia "La Bottega del Caffè" di Carlo Goldoni.

 

Nella Stagione 2016-2017 vanno in scena nuovi spettacoli :

 

"Gli amanti valgono per quello che si lasciano", Teatro Elettra, 6-9 Ottobre 2016 nuova versione della "Serata Renard" andata in Scena al Teatro Agorà nel Marzo 2016

 

"Il Commissario Mordani" di Stefano Terrabuoni . Teatro Elettra, 11-27 Novembre 2016 con un notevole successo di pubblico e critica

 

 "Il Tartufo" di Moliere  al  Teatro Agorà dal 23 al 28 Maggio

 

La Stagione 2017-2018 sta iniziando con la preparazione di un nuovo testo di Stefano Terrabuoni : "Fino all'Ultimo Scatolone" una divertente Commedia in Scena al Teatro Elettra dal 7 al 17 Dicembre 2017

 

Sono previsti : "Aspettando Il Zio" al Teatro Elettra nel Marzo 2018, l'allestimento di un Classico al Teatro Agorà dal 23 al 29 Aprile 2018, "Ti ricordi l'Operetta?" al Teatro Agorà nel Maggio 2018, una rassegna dal titolo "Teatro & Scienza. Drammaturgie dagli Universi Paralleli"sempre al Teatro Agorà nel Giugno 2018

 

 

 

 

 

 

 

Foto di Giulia Linus